Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più
Progettoarte Elm
ITEN
Iscriviti alla newsletter

Nicola Carrino

Nicola Carrino, nato a Taranto il 15 febbraio 1932.

Indietro

Esposizioni personali

1958
“Pittura e disegni di Nicola Carrino”, Circolo Cittadino, Lecce.

1960
“Nicola Carrino. Pitture 1959”, Galleria Taras, Taranto.

1961
“Carrino. Guida”, Galleria Taras, Taranto.
Galleria Numero, Prato.

1962
Galleria Numero, Milano.

1963
“Gruppo 1. Carrino, Biggi, Frascà, Pace, Santoro, Uncini”, Galleria Quadrante, Firenze.
“Gruppo 1. Carrino, Biggi, Frascà, Pace, Santoro, Uncini”, Galleria Rotta, Genova.
“Gruppo 1. Carrino, Biggi, Frascà, Pace, Santoro, Uncini”, Castello Cinquecentesco, L’Aquila.
“Gruppo 1. Carrino, Biggi, Frascà, Pace, Uncini”, Galleria La Medusa, Roma.

1964
“Gruppo 1. Carrino, Biggi, Frascà, Uncini”, Galleria del Cavallino, Venezia.

1965
“Gruppo 1. Carrino, Frascà, Uncini, IX Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma”, Roma.

1966
“Gruppo 1 di Roma. Carrino, Frascà, Uncini, XXXIII Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di 
Venezia”, Venezia.
“Calderara e Gruppo 1. Carrino, Frascà, Uncini”, Galleria-Libreria Guida, Napoli.
“Gruppo 1”, Galleria Space-Time (nell’ambito di “Festival dei 2 Mondi”), Spoleto.

1967
“Gruppo 1”, Galleria il Posto, San Remo.

1968
“Oltre la geometria. Carrino, Battaglia”, Galleria Editalia, Roma.

1969
“Sculture multiple. Carrino, Balzarro, Indrimi, Soto”, Galleria Il Segno, Roma.
“Nicola Carrino. Sculture e rilievi 1962-1969”, Galleria Christian Stein, Torino.

1970
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili, XXXV Esposizione Internazionale d’Arte La Biennale di 
Venezia”, Venezia (sala personale).
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili”, Salone Annunciata, Milano.

1972
“Nicola Carrino. Interventi di Trasformazione sul Costruttivo 1/71B. Una scultura nella strada”, Galleria 
di via Manzoni, Milano.
“Nicola Carrino. Costruttivo 1/71”, Casa do Brasil, Roma.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili / Interventi di Trasformazione. Umformbare 
Konstruktionselemente / Umformungseingriffe. Aktionen, Projekte, Grafik”, 
Galerie Defet, Nürnberg.
“Nicola Carrino. Grafica 1968-1972”, Galleria Godel, Roma.

1973
“Nicola Carrino. Umformbare Konstruktionselemente / Umformungseingriffe. Aktion, Projekte, Grafik”, 
Forum Kunst Rottweil, Rottweil.
“Nicola Carrino. Costruttivi. Azioni, Progetti, Videotape”, Salone Annunciata, Milano.
“Nicola Carrino. Costruttivi 1969-1973, VII Biennale del Metallo”, Piazza della Signoria, Gubbio.
“N. Carrino, M. Gastini”, IKI, Düsseldorf (Salone Annunciata, Milano).
“Nicola Carrino. Bianco 1964-1969”, Galleria Primo Piano, Roma.
“Nicola Carrino. Costruttivi, Foto e Progetti”, Galerie Argés 2, Bruxelles.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili. Costruttivo 1/71B / Azioni Urbane”, Studio 3B, Bolzano.

1974
“Nicola Carrino. Costruttivi, Opere e Azioni”, Galerie Argés 2, Bruxelles.
“Nicola Carrino. Metodo di pensiero e di lavoro”, Galleria d’Arte di Porta Ticinese, Milano.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili 1969-1974 / Interventi di Trasformazione. Azione, Film, 
Documenti”, Circolo Italsider, Taranto.

1975
“Nicola Carrino. Metodo di pensiero e di lavoro / Costruttivo 1/69. Trasformazioni, Film, Incontri”, 
Galleria Primo Piano, Roma.
“Nicola Carrino. 1959-1969”, Salone Annunciata, Milano.
“Nicola Carrino. Costruttivo 74 Modulo L”, Centro Elam, Roma.

1976
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili / Processi 1.10 di Trasformazione, Intervento Galerie m 1976”, 
Galerie m Bochum, Bochum.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili / Processi 1.10 di Trasformazione, Intervento Marlborough 
76”, Marlborough Galleria d’Arte, Roma.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili / Processi 1.10 di Trasformazione, Intervento Salone 
Annunciata 1976”, Salone Annunciata, Milano.

1977
“Nicola Carrino. Umformbare Konstruktion 1975-1977 / Transformationsprozesse 1.10, Intervention 
Galerie Denise René Hans Mayer”, Galerie Denise René Hans 
Mayer, Düsseldorf.
“Nicola Carrino. Arte come didattica, Costruttivi Trasformabili / Interventi di Trasformazione, Metodo, 
Azione, Partecipazione”, Galleria Civica d’Arte 
Contemporanea, Suzzara.

1978
“Nicola Carrino. Costruttivo Trasformabile 1.10 T.77, Installation Galerie Denise René”, Galerie Denise 
René, New York.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili / Trasformazione dello Spazio n. 2”, Salone Annunciata, 
Milano.

1979
“Nicola Carrino. Opere e Interventi 1959-1979”, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Castello 
Aragonese, Taranto.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili 1979-1977, Installation Galerie Walter Storms”, Galerie Walter 
Storms, München.
“Nicola Carrino. Spazi e Trasformazioni, Progetti Urbani”, Galleria E Tre, Roma.

1981
“Grafica di N. Carrino - F. Morellet”, La Cooperativa Esperienze Culturali, Bari.
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili / Trasformazione dello Spazio”, Galleria Il Centro, Napoli.
“Nicola Carrino. Trasformazione dello Spazio / Ellissi 1/81”, Studio Carrieri, Martina Franca.
“Nicola Carrino. Trasformazione dello Spazio / Ellissi 2/81”, Expo Arte, Bari (Studio Carrieri, Martina 
Franca).
“Nicola Carrino. Trasformazione dello Spazio / Ellissi 5/81”, Studio Carlo Grossetti, Milano.

1982
“N. Carrino Zeichnungen, H. Dirnaichner Acquarelle”, Galerie Schissel, München.

1983
“Continuità, opere di Nicola Carrino e Giuseppe Uncini”, Galleria Plurima, Udine.
“N. Carrino, A. Paradiso”, Art 14 Basel, Basel (Studio Carrieri, Martina Franca).

1984
“Nicola Carrino. Progetto Ellissi”, Studio Carlo Grossetti, Milano.

1985
“Nicola Carrino. Progetto Ellissi”, Galleria Primo Piano, Roma.

1986
“Nicola Carrino. Azione e Trasformazione, dall’informale ai Costruttivi Trasformabili 1957-1985”, 
Galleria Comunale d’Arte Contemporanea (Sala Sant’Ignazio), 
Arezzo.
“Nicola Carrino. Progetto Ellissi, XLII Esposizione Biennale Internazionale d’Arte. Arte e Scienza”, Venezia 
(sala personale).
“Nicola Carrino. Trasformazione dello spazio 2/86, 2 Sculture/Ambiente”, Dune centro culturale, 
Molfetta.

1987
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili 1969-1975”, Galleria Comunale, Torre di Santa Caterina, 
Nardò.

1990
“Nicola Carrino. 1958/1990”, Galleria d’Arte Banchi Nuovi, Roma.
“Nicola Carrino. Trasformazione dello Spazio / Luogo scultura 1/90, 3 Sculture / 3 Rilievi / Ambiente”, 
Galleria Mara Coccia, Roma.

1991
“Nicola Carrino. Costruttivi Trasformabili, 5 sculture / 10 Rilievi 1969-1990”, Galleria Fioretto, Padova.

1992
“Nicola Carrino. Progetto Gubbio 92”, XXI Biennale di Scultura, Gubbio.
“Carrino. Costruttivi Framart”, Framart Studio, Milano.

1993
“Nicola Carrino. Disegni”, sede centrale Banca Popolare di Milano, Roma.
“Riconfigurazione dello Spazio urbano, Ipotesi progettuali Piazza Mazzini-Slargo S. Agata, Progetto 
Nicola Carrino”, Pro Loco - Palazzo dei Consoli, Ferentino.

1996
“Nicola Carrino. Progetto Alatri 1996, XXVI Biennale d’arte contemporanea di Alatri” (Palazzo Conti-
Gentili; Chiesa degli Scolopi; Piazza Santa Maria Maggiore), 
Alatri.
“Nicola Carrino. Costruttivo 96, Sculture, Disegni, Progetti Urbani, 1967-1996, XL Premio Campigna” 
(Galleria d’Arte Contemporanea Vero Stoppioni), Santa Sofia.
“Convergenze. N. Carrino, M. Mazzone”, A. A. M. Architettura Arte Moderna, Roma.

1997
“Nicola Carrino. Scultura e Intervento Urbano”, Corte Malatestiana, Fano; Galleria Comunale d’Arte 
Forum, Fano.
“Nicola Carrino. Progetti Urbani” (nell’ambito di “Arcipelaghi di Architettura tra Roma e Napoli”), 
Capannoni Consorzio Agrario, Latina.

1998
“Nicola Carrino. Interkolumnie / Intercolumnio. Costruttivi ’98. Projekt Bozen, Form, Ort, Zeit / 
Costruttivi ’98. Progetto Bolzano, Forma, Luogo, Tempo, Museion”, 
Museum Für Moderne Kunst / Museo d’Arte Moderna, Bolzano.
“Nicola Carrino. Comunicare la Scultura, Installazioni, Video, Incontri”, Associazione Culturale Tempo 
Reale - Castello di Brunnenburg, Bolzano.

1999
“Carrino 1959-1969”, Galleria Comunale d’arte Contemporanea, Castel San Pietro Terme.

2000
“Nicola Carrino. Progetto Brufa 2000. Costruttivo Modulo L”, “XIV edizione Scultori a Brufa”, Sala 
espositiva del Castello di Brufa, Brufa.
“Nicola Carrino. Percorso Roccascalegna 2000. Costruttivo Fara San Martino 2000”, Roccascalegna, Fara 
San Martino.

2001
“On paper, attraverso il disegno. N. Carrino, E. Montessori”, A. A. M. Architettura Arte Moderna, Roma.

2003
“Nicola Carrino. Decostruttivi 2000. 2003”, Area Playon - Aeroporto Leonardo da Vinci, Roma.
“Nicola Carrino. Opere 1962-1964”, Galleria L’Elefante, Treviso.

2005
“Carrino-Uncini. Costruire, opere dal 1960”, Erica Fiorentini - arte contemporanea, Roma.

2006
“Cose (quasi) mai viste. Idee, Processi e Progetti della ricerca artistica italiana degli anni Sessanta e 
Settanta, N. Carrino, U. Bignardi, P. Gioli”, Centro Luigi Di Sarro, 
Roma.

2007
“Nicola Carrino. Decostruttivo W. 2005 / Progetto Extra Moenia 2007”, Associazione Culturale Extra 
Moenia, Todi.
“Nicola Carrino. De/Constructing since 1960”, The Mayor Gallery, London.

2008
“Nicola Carrino. De/Costruttività, Vetrina”, Archivio Crispolti Arte Contemporanea, Roma.
“Nicola Carrino, Toshikatsu Endo, Karl Prantl”, Neuesmuseum, Nürnberg. 

2010
“Nicola Carrino. Progetto e Scultura. Dalla città disegnata al disegno della città, 1950-2010”, MUSMA 
Museo della Scultura Contemporanea, Matera.
“Nicola Carrino. Ricostruttivi Progetto Invernizzi 2009.2010. 3 Sculture. 3 Rilievi. Ambiente”, A arte 
Studio Invernizzi, Milano.
“Nicola Carrino, Scultura e Progetto, Costruttivi/Decostruttivi/Ricostruttivi/1960 . 2010”, M.O.D.O. 
Museo dell’Opera del Duomo, Museo Emilio Greco, Chiesa di 
Sant’Agostino, Orvieto.

2011
“Nicola Carrino. Scultura e Città. Dai Costruttivi trasformabili al Progetto urbano 1960-2010”, 
Fondazione Ado Furlan, Pordenone.
“Nicola Carrino. Decostruttivi/Ricostruttivi/2004 - 2011, Progetti/Collage/Rilievi”, Ninni Esposito arte 
contemporanea, Bari.

2012
“Nicola Carrino Nelio Sonego”, Ars Now Seragiotto, Padova.
“Nicola Carrino. Decostruttivi. 13 Rilievi per uno spazio”, Progettoarte-elm, Milano.
“Nicola Carrino. Ritratti accademici”, Accademia Nazionale di San Luca, Roma.

2013
“Nicola Carrino. Costruttivi . Decostruttivi . Ricostruttivi . 1 Scultura . 10 Rilievi . Ambiente. 1969 . 
2013”, Studio d’Arte Contemporanea Pino Casagrande, Roma.

2014
“Nicola Carrino Arcangelo Sassolino”, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo.


Esposizioni collettive

1952
“I Premio Rinascita”, Palazzo degli Uffici, Taranto.

1954
“IV Premio Vado Ligure”, Vado Ligure.

1955
“V Mostra del Maggio di Bari”, Castello Svevo, Bari.

1957
“Mostra nazionale d’arte giovanile”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“VII Mostra del Maggio di Bari”, Castello Svevo, Bari.
“I Biennale nazionale di pittura Premio Sardegna”, Nuoro.

1958
“Premio Mancini”, Accademia di Belle Arti, Napoli.
“Biennale internazionale dei Giovani”, Gorizia.

1959
“Premio Ministero P. I.”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma.
“IX Mostra del Maggio di Bari”, Palazzo della Provincia, Bari.
“II Biennale nazionale di pittura Premio Sardegna”, Nuoro.
“Premio Perugia di Pittura”, Perugia.
“Gran Premio Venezia”, Cà Giustinian, Venezia.

1960
“Mostra internazionale d’arte astratta”, Palazzo Pretorio, Prato.
“Premio Ministero P. I.”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma.
“45 artisti astratti”, Galleria Numero, Firenze.

1961
“Giovani artisti italiani”, Villa Comunale, Napoli.
“XI Mostra del Maggio di Bari”, Palazzo Chiurlia, Bari.

1962
“Premio Ministero P. I.”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma.
“VII Premio Termoli”, Termoli.
“Premio Sicilia Industria”, Palermo.

1963
“Giovani pittori italiani”, Madrid; Valencia; Barcelona; Sevilla; Bilbao.
“Premio Ministero P. I.”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma.
“VIII Premio Termoli”, Palazzo del Comune, Termoli.
“IV Biennale. Oltre l’informale”, Palazzo del Kursal, San Marino.
“Biennale del Maggio di Bari”, Castello Svevo, Bari.
“XIV Premio del Fiorino”, Palazzo Strozzi, Firenze.

1964
“Strutture di visione”, Palazzo Torlonia, Avezzano.
“Arche 12. Grafica italiana e tedesca”, Studio des Kunstkreises, Hameln; Kunstverein, Wolfsburg.

1965
“Italienische Malerei heute”, Städtische Galerie im Lenbachhaus, München.
“International Contemporary Art Exhibition”, New Delhi.

1966
“Twentieth Century Italian Art”, Baltimore Museum of Art, Baltimore.
“Bianco+Bianco”, Galleria L’Obelisco, Roma.
“Nuove ricerche visive in Italia”, Galleria Milano, Milano.
“Biennale del Maggio di Bari”, Palazzo della Provincia, Bari.

1967
“VI Biennale. Nuove tecniche d’immagine”, Palazzo del Kursal, San Marino.
“V Biennale de Paris”, Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, Paris.
“Esposizione mondiale”, Padiglione italiano, Montréal.
“Exhibition of Contemporary Italian Art”, National Museum of Modern Art, Tokyo.
“Museo sperimentale d’arte contemporanea”, Galleria Civica d’Arte Moderna, Torino.
“II Rassegna d’arte del Mezzogiorno”, Palazzo Reale, Napoli.

1968
“Klub Konkretistu”, Oblastní Galerie Vysocinyù, Jihlava; Výstavní sin Domu Kultury, Ústí nad Labem.
“KM 149000000”, Centro attività visive, Ferrara.
“Sesta Biennale Romana”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.

1969
“Zwölf italienische Bildauer”, Kunstverein, Hamburg.
“Symposium international des formes d’espace”, Komensky Park, Ostrava.
“Nuovi materiali nuove tecniche”, Scuola Elementare Andrea Palladio, Caorle.
“Klub Konkretistu”, Galerie Umeni, Karlovy Vary.
“I Rassegna del gioiello d’arte firmato”, Sala Bolaffi, Torino.

1970
“Arte italiana del dopoguerra”, Palazzo Torlonia, Avezzano.
“Arte e critica 70”, Palazzo dei Musei, Modena.
“IV Rassegna d’arte contemporanea”, Palazzo Comunale, Acireale.

1971
“XI Bienal, internacional de Sao Paulo”, Parque Ibirapuera, São Paulo.
“Symposion urbanum”, Nürnberg.
“20 artistas italianos”, Museo de Arte Moderno, Ciudad de México.
“IV Biennale di Bolzano”, Bolzano.

1972
“Progetto, intervento e verifica. Carrino, Pardi, Spagnulo, Uncini”, Palazzo Reale (Sala delle Cariatidi), 
Milano.
“Grafica italiana”, Kunsthalle, Södertälje.
IKI, Düsseldorf (Galerie Defet, Nürnberg).

1973
“X Quadriennale”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“Volterra ’73”, Volterra.
Art 4 Basel, Basel (Salone Annunciata, Milano; Galerie Defet, Nürnberg; Galleria Primo Piano, Roma).
IKI, Düsseldorf (Salone Annunciata, Milano; Galerie Defet, Nürnberg; Galleria Primo Piano, Roma).

1974
“XXVIII Biennale Città di Milano”, Palazzo della Permanente, Milano.
“Dal progetto all’opera”, Museo di Castelvecchio, Verona.
“Italia 1950-1970”, “Esposizione speciale d’Arte italiana degli ultimi venti anni”, Art 5 Basel, Basel.
“Sammlung Mutschler”, Ulm Museum, Ulm.
“Sculture in Piazza Solferino. Carrino, Putatti, Spagnulo, Staccioli”, Piazza Solferino, Torino.
“Internationaler Kunstmarkt”, Köln (Salone Annunciata, Milano).

1975
“Empirica”, Galleria Civica, Rimini; Museo di Castelvecchio, Verona.
“Spazio attivo-struttura”, Studio Marconi, Milano; Galleria Rondanini, Roma.

1976
“Biennale 76. Ambiente come sociale”, Venezia.
“Eroffnung der Sammlung Dierichs”, Ruhr Universität, Bochum.
“Gubbio 76”, Gubbio.
“Drawing / disegno”, Cannaviello Studio d’arte, Roma.
Art 7 Basel, Basel (Galerie Defet, Nürnberg; Galleria Primo Piano, Roma).
“Momento speculare”, Expo Arte, Bari.

1977
“Arte in Italia 1960-1977”, Galleria Civica d’Arte Moderna, Torino.
“Zestien Italiaanse Kunstenaars”, Museum Boymans van Beuningen, Rotterdam.
“Serielle Konzepte”, Galerie D+C Mueller-Roth, Stuttgart.
“20 Scultori in Udine”, Udine.
“Italian Iron and steel sculptures exhibition”, Roma.

1978
“XII Biennale d’Alexandrie”, Alexandria.
“Metafisica del quotidiano”, Galleria d’Arte Moderna, Bologna.
Art 9 Basel, Basel.
“Presenze Romane”, Galleria Rondanini, Roma.

1979
“XV Bienal internacional de Sao Paulo”, Parque Ibirapuera, São Paulo.
Arte Fiera 79, Bologna (Galleria Rondanini, Roma).
“Operazione Arcevia”, Galleria Nazionale d’arte Moderna, Roma.

1980
“Subzara”, Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Suzzara.
“Genealogia”, Studio Marconi, Milano.

1981
“Linee della ricerca artistica in Italia 1960-1980”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“30 anni d’arte italiana 1950-1980”, Musei Civici di Villa Manzoni, Lecco.
“Il luogo della forma”, Museo di Castelvecchio, Verona.
“La critica dell’arte”, Galleria Civica di Arte Moderna, Ancona.
“Mostra d’arte”, Palazzo di Città, Acireale.

1982
“Gruppo 1 1962-1967”, Galleria Meta, Bolzano.
“Arte italiana 1960-1982”, Hayward Gallery, London.
“Costruttività”, Tour Fromage, Aosta.
“Al vivo 2. Generazioni a confronto”, Istituto di Storia dell’Arte Medievale e Moderna - Università degli 
Studi di Roma La Sapienza, Roma.

1983
“Informazione ’60-’80. Ricerche ambientali”, Galleria Ricci Oddi, Piacenza.
“Ab origine. Presenze pugliesi nell’arte contemporanea”, Studio Carrieri, Martina Franca.
“41 presenze”, Chiesa di San Giovanni al Sepolcro, Brindisi.

1984
“Carte blanche à Denise René”, Paris Art Center, Paris.
“Arte italiana 1960-80”, Banca Commerciale Italiana, New York.

1985
“1930-1980. Astrattismo in Italia nella raccolta Cernuschi-Ghiringhelli”, Museo d’Arte Contemporanea 
di Villa Croce, Genova.
“Arte italiana degli anni Sessanta”, Castello di Rivoli, Torino.
“Esprit de geometrie”, Palazzetto dell’arte, Foggia.
“L’oro della ricerca plastica”, Chiesa di San Domenico, Fano.

1986
“XI Quadriennale”, Palazzo dei Congressi, Roma.
“Album di famiglia”, Pinacoteca provinciale, Bari.

1987
“Quadriennale di Praga del disegno e dell’architettura teatrale”, Praha.
“Carrino, Uecker, Venet”, Galleria Primo Piano, Roma.

1988
“Intorno al Sessanta. Aspetti dell’arte italiana dopo l’Informale 1958-1964”, Chiostro di San Domenico, 
Imola.
“Ragione e trasgressione”, ex Convento di S. Rocco, Carpi.
“Traccia Corporea. Carrino, Bentivoglio, Somaini, Staccioli”, Palazzo dei Consoli, Gubbio.

1989
“Roma 1947-1989”, Tretjakovskaia Galerie, Moskvá.
“La linea astratta dell’incisione italiana”, Calcografia, Roma.

1990
“Quei problematici anni Settanta”, Galleria dei Banchi Nuovi, Roma.
“La otra escultura. Treinta años de escultura italiana”, Palacio de Cristal, Madrid; Palau de la Virreina, 
Barcelona.
“L’altra scultura”, Institut Mathildenhöhe Darmstadt, Darmstadt.
“Roma anni ’60. Al di là della pittura”, Palazzo delle Esposizioni (Sala del Gruppo 1, 1962-1967), Roma.
“Italiana ’60”, Studio Marconi, Milano.

1991
“Bildlyryk fran Italien”, Liljevalchs Konsthall, Stockholm.
“Materiali della scultura italiana 1960-1990”, Antico Foro Boario, Reggio Emilia.
“’60-’90. Trenta anni di avanguardie romane”, Palazzo dei Congressi, Roma.

1992
“’60-’90. Trente ans d’avant-gardes romaines”, Musée-Château d’Annecy, Annecy.
“Aspetti della scultura italiana del dopoguerra”, Fondazione Furlan, Spilimbergo.
Arte Fiera 92, Bologna (Galleria Mara Coccia, Roma; Galleria Fioretto, Padova; Galleria Milenium Arte 
Contemporanea, Milano).
“Oro d’autore. Omaggio a Piero della Francesca”, Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna (sala del 
Camino della Mosca), Arezzo.

1994
“Dal segno all’invisibile corporeità: scultura e sue trasmutazioni”, Sala 1, Roma.

1995
“La Pietra e il ferro. Scultura contemporanea a Ozieri”, Ozieri.
“Collezione permanente 2”, Trevi Flash Art Museum, Trevi.
“Morterone Natura e Arte. Progetti”, Sala espositiva Pro Loco, Morterone.
“International Clay Work Symposium in Toki”, Cera-techno Toki, Toki.
“Osaka Triennale”, Mydome Osaka, Osaka.
“Hortus conclusus. Interventi artistici nei giardini segreti. Carrino, Magnoni, Mishiku”, Palazzo 
Baldassini, Roma.
“Roma in mostra 1970-1979”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.

1996
“Modern Clay Sculpture. Japan and West, Clay Work in Toki”, Nihonbaschi Takashimaya, Tokyo.
“Pensare la città”, Teatro Kismet Opera, Bari.
“Il cantiere di Roma”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“Arte in Italia negli anni ’70. Verso i Settanta (1968-1970)”, La Salerniana, Erice.
“Tra peso e leggerezza. Figure della scultura astratta in Italia”, Cantù.

1997
“630 cm² - Mail-Art Ostrava 1997”, Galerie Vytvarneho Umeni Ostrave, Ostrava.
“Form / Synthesis”, Luckman Fine Arts Gallery, California State University, Los Angeles.
“La scultura inquieta”, Cortile e giardino di Palazzo Cisterna, Torino.
“Arte Contemporanea Lavori in Corso 1”, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea, Roma.
“Pylon - Apocalisse dello spazio”, Chiesa di San Gregorio al Celio, Roma.

1998
“Gruppo Uno 1962-1967, XIII Mostra Nazionale d’Arte Contemporanea”, Galleria Civica d’Arte 
Contemporanea, Termoli.
“La scultura contemporanea in Italia”, Sala Comunale delle Esposizioni, Domegge di Cadore.
“Progetti per sculture”, Museo d’Arte Contemporanea Su Logu de s’Iscultura, Tortolì.
“Arte in cattedra”, Complesso Monumentale del San Michele in Ripa, Roma.
“Mostra d’Arte Contemporanea. Prime acquisizioni”, MACK Museo d’Arte Contemporanea Krotone, 
Crotone.
“La Galleria che non c’è. Maggio di Bari 1951-1966”, Stadio della Vittoria, Bari.
“IX Biennale internazionale di scultura di Carrara”, Carrara.

1999
“Moderno Estremo. Autoconsapevolezza dell’arte contemporanea”, Centro Achille Capizzano - Palazzo 
Vitari, Rende.
“Icastica, il colore della forma nelle opere degli anni ’60”, A. A. M. Architettura Arte Moderna, Roma.
“Proiezioni 2000”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“Le vie della costruzione. Pratiche della scultura in Italia”, Palazzo dei Panni, Arco.
“Le vie e le ricerche”, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, San Marino.
“Carrino, Nivola, Staccioli”, Palazzo del Rondò, Tuoro sul Trasimeno.
“Dialogo fra generazioni. Mezzosecolo di scultura italiana”, Giardini Malaspina, Pavia.
“Nuove Chiese Italiane”, Galleria Sala 1, Roma.
“Tuscia Electa: arte contemporanea nel Chianti. Verso l’immateriale”, vari siti del Chianti fiorentino e 
senese, Città di Firenze.
“Il Rosso e il Nero”, Salone delle Scuderie - Palazzo della Pilotta, Parma.

2000
“Cuma 4000”, progetti, Palazzo Partanna, Napoli.
“Le vie della costruzione, pratiche della scultura in Italia”, Museo di Riva del Garda, Riva del Garda.
“Leggerezza. Disegni e progetti”, Galleria Varart, Firenze.
“Nuove Chiese Italiane. 2”, Scala Contarini del Bovolo, Venezia.
“Euro-World”, Frankfurt am Main.
“Mitici Sessanta, aspetti della ricerca”, Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro.
“Studium. disegni e progetti”, Framart Studio, Napoli.
“The Vera, Silvia and Artur Schwarz collection of Contemporary Art”, Tel Aviv Museum of Art, Tel Aviv.
“Collezione del Civico Museo d’arte contemporanea di Calasetta”, Civico museo di Calasetta, Calasetta.
“Scultura italiana del dopoguerra”, Castello Visconteo, Vigevano.

2001
“Acqua Potabile”, Teatro Umberto, Lamezia Terme.
“L’Arte del gioiello e il gioiello d’artista dal ’900 ad oggi”, Musei degli Argenti, Firenze.
“Arte - Architettura - Città”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“Opere grafiche nella scultura del Novecento”, Museo Fondazione Arnaldo Pomodoro, Pietrarubbia 
Castello.
“Incontr’Art”, Castello di San Giorgio, Maccarese.
“Intenso essenziale. Evoluzione dell’astrattismo in Italia, XLVI Mostra Nazionale d’Arte Contemporanea”, 
Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Termoli.
“630 cm² - Mail-Art Ostrava 2003”, Nová sin, Ostrava.

2002
“Verifica in Collezione / 5 - Gruppo Uno”, Fondazione Calderara, Vacciago di Ameno.
“Defet. Eine Schenkung”, Neues Museum - Staatliches Museum für Kunst und Design in Nürnberg, 
Nürnberg.
“CARThusia 2002. Territori”, Certosa di Potignano, Siena.
“Quadrante Firenze 1961-1964. Attraverso l’Informale”, Galleria Il Ponte, Firenze.

2003
“Drawings for sculpture. Il disegno della scultura”, Patriothall Gallery, Edinburgh.
“Fiamma Vigo e Numero”, Archivio di Stato di Firenze, Firenze.
“630 cm² - Mail-Art Ostrava 2003”, Nová sin, Ostrava.

2004
“Scultura internazionale ad Agliè”, Castello di Agliè, Agliè.
“Scultura italiana 1960-2004”, Fondazione Mudima, Milano.
“Autobiografia di una galleria. Lo Studio Marconi 1965-1992”, Studio Marconi, Milano.
“Ori d’Artista. Il gioiello nell’arte italiana 1900-2004”, Museo del Corso, Roma.

2005
“Attraversare Genova. Percorsi e linguaggi internazionali del contemporaneo. Anni ’60-’70”, Museo 
d’Arte Contemporanea di Villa Croce, Genova.
“La scultura italiana del XX secolo”, Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano.
“Un secolo di Arte italiana. Opere dalla Fondazione VAF”, MART Museo di arte moderna e 
contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto.
“Segnali italiani dalla Collezione d’Arte Contemporanea alla Farnesina”, Srpska Akademija Nauka i 
Umetnosti, Beograd.
“Scultura in atto”, Mestna galerija, Ljubljana; Museo Civico P. A. Garda, Ivrea.

2006
“Quattro grandi sculture per il parco. Carrino, Paradiso, Spagnulo, Trotta”, Parco Scultura la Palomba, 
Matera.
“Libero Libro d’Artista Libero”, Museo Archeologico Statale, Spoleto.
“Dodicesima Biennale d’arte sacra”, Fondazione Stauros, San Gabriele.

2007
“’50-’60. La Scultura in Italia”, Villa d’Este, Tivoli.
“Fondazione Arnaldo Pomodoro. La collezione permanente”, Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano.
“Viaggio dell’Arte italiana. 1950-1980, Cento opere dalla Collezione Farnesina”, Zemaljski Muzej Bosne i 
Hercegovine, Sarajevo; Natsionalna galerija za 
chuzhdestranno izkustvo, Sofia; Szépmu vészeti Múzeum, Budapest; Muzeul National Brukenthal, Sibiu; 
Muzeul National de Arta Contemporana, Bucuresti; Muzeum 
Pałac w Wilanowie, Warsaw.
“Arte come architettura. Una lettura futurista”, Fonte d’Abisso Arte, Milano.
“Segni Multipli, opere grafiche dalla collezione Argan”, Museo della Grafica - Palazzo Lanfranchi, Pisa.

2008
“Ventiperventi”, Globart, Acqui Terme.
“Rom - Offene Malerei. Das Materialbild im Italien der 1950 und 1960er Jahre”, ZKM Zentrum für Kunst 
und Medientechnologie, Karlsruhe.
“Viaggio in Italia”, Neue Galerie am Landesmuseum Joanneum, Graz.
“Cesano Maderno Museo della scultura italiana a cielo aperto”, Cesano Maderno.
“Viaggio dell’arte italiana 1950-1980, Cento opere dalla Collezione Farnesina”, Palacio de La Moneda, 
Santiago de Chile; Museo de Arte Popular del Instituto Riva 
Agüero de la Pontífica Universidad Católica del Perù, Lima; MASP Museu de Arte de São Paulo, São Paulo; 
Museo Nacional de Bellas Artes, Buenos Aires; MUSA Museo 
de las Artes - Universidad de Guadalajara, Guadalajara.
“L’immaginazione al potere! L’arte, gli artisti e il ’68”, Fondazione Noesi per l’arte contemporanea - 
Palazzo Barnaba, Martina Franca.
“Around Rotella”, MAON Museo d’Arte del Otto e del Novecento, Rende.
“Per una Collezione del Disegno Contemporaneo”, Accademia Nazionale di San Luca, Roma.
“La scultura italiana nel gioiello della seconda metà del Novecento”, Museo Gaffoglio, Rapallo.

2009
“Palma Bucarelli. Il Museo come Avanguardia”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma.
“Collector’s Choise II”, ZKM Zentrum für Kunst und Medientechnologie, Karlsruhe.
“Bocconi Art Gallery”, Università Commerciale Bocconi, Milano.

2010
“Il Grande Gioco. Forme d’arte in Italia 1947-1989”, Rotonda della Besana, Milano.
“Roma Sessanta. Carrino, Ceroli”, Marotta, Mattiacci, Uncini, Villa Ottolenghi, Acqui Terme.
“Attraverso le collezioni. Il Quadro scultura - scultura quadro”, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 
Roma.
“Arte 8ttanta, l’altra faccia della luna”, Fondazione Noesi Studio Carrieri, Martina Franca.
“L’architettura Italiana per la Città Cinese”, Padiglione Italia, World Expo 2010, Shanghai; Accademia 
Nazionale di San Luca, Roma.
“Collezione dei Maestri Accademici contemporanei”, Accademia Nazionale di San Luca, Roma.
“Macro Fall 2010”, MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma.

2011
“L’architettura Italiana per la Città Cinese”, PAN Palazzo delle Arti Napoli, Napoli; Università 
Mediterranea di Reggio Calabria, Facoltà di Architettura, Reggio Calabria.
“Regioni e Testimonianze d’Italia 1861-2011”, Complesso del Vittoriano, Roma.
“In parallelo. Una mostra. Tre luoghi”, A arte Studio Invernizzi, Milano.
“Percorsi riscoperti dell’arte italiana VAF- stiftung 1947-2010”, MART Museo di Arte Moderna e 
Contemporanea di Trento e Rovereto, Rovereto.
“Percorsi nella scultura italiana”, Fondazione Ado Furlan, Palazzo Tadea, Spilimbergo.
“Su Nero Nero”, Castello di Rivara Centro d’Arte Contemporanea, Rivara.
“Secondo Novecento, pittura e scultura”, Polo Museale - Museo del Presente, Rende.

2012
“Carlo Invernizzi. Secretizie”, Biblioteca Comunale Centrale Palazzo Sormani, Milano; Galleria Comunale 
d’Arte Contemporanea ‘Ai Molini’, Portogruaro.
“Arte programmata e cinetica. Da Munari a Biasi a Colombo e...”, GNAM Galleria Nazionale d’Arte 
Moderna, Roma.
“MiArt”, Milano (Studio Marconi, Milano).
“Sogni e (non) sogni” (a cura di Giorgio Verzotti), MiArt, Milano.
“3 pittori / 3 scultori. Pinelli, Verna, Cacciola / Carrino, Spagnulo, Staccioli”, Progettoarte-elm, MiArt, 
Milano.
“Immagine della Luce. Artisti della contemporaneità internazionale per Villa Clerici”, Galleria d’Arte Sacra 
dei Contemporanei di Villa Clerici, Milano.
“Festival dei gusti non omologati”, Centro sociale Brancaleone, Roma.
“Minimal Myth”, Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam.
“Percorsi nella scultura italiana”, Fondazione Ado Furlan, Palazzo Tadea, Spilimbergo.
“Geometrie del desiderio”, Galleria Margherita, Taranto.
“MMMMMMM / Storie dell’arte contemporanea al Castello del Malconsiglio”, Castello del Malconsiglio, 
Miglionico.
“QUI arte contemporanea 1966-1977”, GNAM Galleria Nazionale d’arte moderna e contemporanea, 
Roma.
“Cantiere del ‘900. Opere dalle collezioni Intesa Sanpaolo”, Gallerie d’Italia, Piazza Scala, Milano.
“Siamo tutti greci”, Benaki Museum, Athìna.
“QUI arte contemporanea QUI”, Galleria Edieuropa QUI arte contemporanea, Roma.
“Genesi del fare”, A arte Studio Invernizzi, Milano.
“Passaggi. Dialoghi sulla porta”, Sala mostre TEKLA, Sarno.

2013
“1966-1976 Milano e gli anni della grande speranza”, Spazio espositivo Università Bocconi, Milano.
“Peintres d’aujourd’hui France-Italie / Pittori d’oggi Francia-Italia. VIII edizione 2013”, Palazzo della 
Promotrice delle Belle Arti, Torino.
“Premio Maretti / Valerio Riva Memorial. IV edizione”, PAN Palazzo delle Arti Napoli, Napoli.
“Fioriture Asimmetriche”, Centro Arti Plastiche, Carrara.
“Tesori dell’Etruria”, Fiere e Congressi, Arezzo.
“LXVI Premio Vasto d’Arte Contemporanea”, Oltre l’immagine, Scuderie di Palazzo Aragona, Vasto.
“Icone dell’Invisibile - 21 volti dell’astrazione nell’arte italiana contemporanea”, Galleria d’Arte 
Marchetti, Roma.
“La seduzione del monocromo, riflessioni contemporanee su Mattia Preti”, Museo Civico dei Brettii e 
degli Enotri, Cosenza.
“Anni ‘70. Arte a Roma”, Palazzo delle Esposizioni, Roma.
“La magnifica ossessione”, MART Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, 
Rovereto.
“Seventies”, Galleria Edieuropa QUI arte contemporanea, Roma.

2014
“Roma / Matera 1964. Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini. Tra Gruppo Uno e Gruppo 63. 
Nuove tecniche d’immagine. Sculture di Gastone Novelli, Achille Perilli, Toti Scialga, Nicola Carrino, Nato 
Frascà, 
Giuseppe Uncini”, Complesso Rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci, Matera.
“Morterone: una soglia poetica. Natura Arte Poesia”, Palazzo delle Paure, Lecco.


Sculture pubbliche

“Scultura 1967”, Memoriale ai Caduti, Marino, 1967. *
“Cubo Blu”, Komenský’s Park, Ostrawa, 1969. *
“Costruttivo Verticale”, Scuola Media Tiziano, Roma, 1970.
“Costruttivo 2/71”, Schüle Mayaker Strasse, Nürnberg, 1971.
“Rilievo di Facciata”, Complesso IACP Corviale, Roma, 1974.
“Crescita dell’Ellissi 1/82”, Cassa e Scuola Edile, Taranto, 1982.
“Fontana-Scultura”, Torricella, Taranto, 1984.
“Costruttivo 1/87”, Museo Galleria del Premio Suzzara, Suzzara, 1987.
“Costruttivo Verticale 1969-88”, Campo del Sole, Tuoro sul Trasimeno, 1989.
“Costruttivo Verticale”, Piazzola Marrese, Taranto, 1989.*
“Riassetto urbano della Piazza Fontana e Nuova Fontana-Scultura”, Piazza Fontana, Taranto, 1983-
1992.
“Costruttivo 91 Modulo L”, Casa Circondariale, Frosinone, 1991-1993.
“Costruttivo 1/93 Ostrava”, Milada Horàkovà’s Park, Ostrava, 1993.
“Costruttivo Bomarzo”, Palazzo Orsini, Bomarzo, 1995.*
“Costruttivo 1/95 Ozieri”, Piazza Medaglie d’oro, Ozieri, 1996.
“Mosaico Costruttivo Metro Roma ’96”, Stazione Piazza Vittorio, Roma, 1996.
“Costruttivo 96”, Parco di Sculture all’Aperto, Santa Sofia, 1996.
“Costruttivo Bari”, Piazza del Mediterraneo, Bari, 1997.
“Costruttivo Akrai 1998”, Via Antonino Uccello, Palazzolo Acreide, 1998.
“Costruttivo Arezzo”, Comando Provinciale Carabinieri, Arezzo, 1999.
“Costruttivo 99”, Nuovo Complesso penitenziale, Vibo Valentia, 1999.
“Costruttivo Brufa 2000”, Castello di Brufa, Brufa, 2000.
“Costruttivo Fara San Martino 2000”, Fara San Martino, 2000.*
“Progetto Mestre 2000. Monumento ai Caduti per la Patria, per la Pace nel Mondo e alle vittime di ogni 
barbarie”, Piazza Donatori di Sangue,Venezia-Mestre, 2001.
“Costruttivo Peccioli 2001”, Stazione Carabinieri, Peccioli, 2001.
“Costruttivo Progetto Ravenna 99”, Casa del Mutilato, Ravenna, 2002.
“Costruttivi 98 / Progetto Aeroporto Roma”, Padiglione Partenze Voli Nazionali, Aeroporto Leonardo da 
Vinci, Fiumicino, 2002.
“Costruttivo Verona 2003”, Ufficio Provinciale Motorizzazione Civile, Verona, 2004.
“Decostruttivo Progetto Albornoz 2005”, Albornoz Palace Hotel, Spoleto, 2005.
“Decostruttivo Progetto Artehotel 2006”, Artehotel, Perugia, 2006.
“Costruttivo Modulo L 1969-2006”, Parco Scultura La Palomba, Matera, 2006.
“Costruttivo Matera 2007”, MUSMA Museo della Scultura Contemporanea, Matera, 2007.
“Decostruttivo Progetto Carrazeda de Ansiães 2008”, Jardin da Junta da Freguesia, Carrazeda de 
Ansiães, 2009.
“Decostruttivo 1/04. TAU 2004-2010”, Chiesa Sacro Cuore di Gesù, Iesi, 2010.
“Costruttivo Cubo Albornoz. Casa dell’artista 2006-2011”, Albornoz Palace Hotel, Spoleto, 2011.
“Ricostruttivo 2010. Progetto Paesaggio Morterone 2010-2012”, Museo all’aperto d’arte contemporanea 
di Morterone, Morterone, 2012.
“Ricostruttivo Palladio 2013-2014”, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo, 2014.
“Ricostruttivo Accademia 2014”, MACA Museo Arte Contemporanea Accademia, Roma-Frosinone, 2015.

* Sculture rimosse


Collezioni pubbliche

Museo Archeologico Provinciale Sigismondo Castromediano, Lecce.
GNAM Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma.
Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Termoli.
GAM - Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea, Torino.
Museo della Fondazione Antonio e Carmela Calderara, Vacciago di Ameno.
The Gibson Collection - The State University College of Arts and Science, Potsdam, New York.
Museo de Arte Moderno Jesús Soto, Ciudad Bolivar.
The Haifa Museum of Art, Haifa.
Museo d’Arte Contemporanea, Skopje.
Galleria Comunale d’Arte Moderna, Cagliari.
CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Parma.
Sammlung Dierichs, Ruhr-Universität, Bochum.
Galleria Comunale d’Arte Moderna, Ancona.
Museum Boymans Van Beuningen, Rotterdam.
Regione Puglia, Bari.
Banca Commerciale Italiana, New York.
Pinacoteca Provinciale, Bari.
Galleria Civica d’Arte Contemporanea, Suzzara.
Banca Commerciale Italiana, Frankfurt am Main.
GAM - Fondazione De Fornaris, Torino.
Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce, Genova.
Galleria Comunale d’Arte Moderna, Bologna.
Ceratechno Toki, Toki.
Galerie Vytvarného Umeni Ostrave, Ostrava.
Galleria Civica d’Arte Contemporanea di Erice, Erice.
Galleria d’Arte Contemporanea Vero Stoppioni, Santa Sofia.
MACRO Museo d’Arte Contemporanea Roma, Roma.
Museion-Museum für Moderne Kunst / Museo d’Arte Moderna, Bolzano.
Civico Museo Parisi-Valle, Maccagno.
MACK Museo Provinciale d’Arte Contemporanea, Crotone.
Museo d’Arte delle Generazioni Italiane del ’900 Giulio Bargellini, Pieve di Cento.
Civico Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta, Calasetta.
Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada, Città di San Gimignano.
Tel Aviv Museum of Art, Tel Aviv.
Neues Museum - Staatliches Museum für Kunst und Design in Nürnberg, Nürnberg.
MAON Museo d’Arte dell’Otto e Novecento, Rende.
Collezione Fondazione VAF, MART Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, 
Rovereto.
MUSMA, Museo della Scultura Contemporanea, Matera.
Museo A.R.C.A. GIO’, Albano di Lucania.
Collezione Farnesina, MAE Ministero degli Affari Esteri, Roma.
Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano.
Fondazione Museo Genti d’Abruzzo, Pescara.
Fondazione Paolo Minoli, Lodi.
Fondazione Noesi Studio Carrieri, Martina Franca.
Collezione del Disegno, Collezione del Contemporaneo, Accademia Nazionale di San Luca, Roma.
Fondazione Quadriennale, Roma.
Fondazione Ado Furlan, Spilimbergo-Pordenone.
MIG Museo Internazionale della grafica, Biblioteca Comunale Alessandro Appella, Castronuovo di 
Sant'Andrea.
Benaki Museum, Contemporary Greek Art Institut, Athìna.